PROVINCIA DI LIVORNO

IL RUOLO DELLA PROVINCIA DI LIVORNO NEL PROGETTO 3iPlus

La provincia di Livorno è responsabile del Sottoprogetto D “Servizi di fornitura informazioni in tempo reale sulla mobilità”. In quanto tale essa si occupa dell’organizzazione e coordinamento degli incontri tra i partner di sottoprogetto e del monitoraggio complessivo dello stesso.

A livello operativo la Provincia di Livorno è responsabile:

  • della messa a punto di un inventario dei sistemi di rilevamento dati e comunicazione informazioni sul traffico all’interno del partenariato del sottoprogetto
  • relativamente al proprio territorio, del completamento e dell’integrazione dei rilevatori di flussi veicolari, dei Pannelli a Messaggio Variabile e dei Totem.

La provincia di Livorno inoltre collabora alla definizione degli accordi (SLA) tra i fornitori dei dati e gli amministratori della piattaforma tecnologica 3i plus.

La Provincia di Livorno è anche partner dell’Azione Pilota E “Gestione real time integrata della circolazione cittadina”, la cui presenza garantisce l’esperienza necessaria all’individuazione di strategie per il trasferimento delle best practice individuate nel corso dell’Azione Pilota, nella restante Area di cooperazione.

ESPERIENZE DI INFOMOBILITA'

La Provincia di Livorno opera nel settore politiche per lo sviluppo sostenibile, valorizzazione delle risorse ambientali e territoriali, ottimizzazione reti trasporto e logistica.

La Provincia di Livorno ha, inoltre, una specifica esperienza nel campo dell’infomobilità. Essa, ad esempio ha partecipato al bando “I.MOBILITY” del “POR-CREO 2007-2013” con il progetto INFOLIV nel quale ha ricoperto il ruolo di Coordinatore di progetto. Il progetto si proponeva di sviluppare un percorso di forte integrazione dell’arcipelago toscano con il resto del territorio tramite l’intermodalità delle reti di trasporto pubblico (ferro/gomma/marittimo) da raggiungere sia con scelte di piano (Piano di Bacino del Tpl) sia tramite lo sviluppo dell’infomobilità su tutto il territorio, ma in particolare sulla direttrice Campiglia/Porto di Piombino/Portoferraio.

La Provincia di Livorno ha partecipato in qualità di Capofila al progetto NO FAR ACCESS, co-finanziato dal FESR nell’ambito del Programma Operativo Italia-Francia Marittimo 2007-2013. Il progetto intendeva contribuire ad ottimizzare le prestazioni del sistema multimodale del trasporto delle persone nelle aree disagiate e periferiche dell’area transfrontaliera.

Sempre nell’ambito del PO Marittimo 2007-2013, la Provincia di Livorno partecipa al progetto LOSE (Logistica e sicurezza del trasporto merci), che mira a ridurre il rischio derivante dalla circolazione delle merci e l’impatto dovuto alla circolazione dei trasporti pericolosi sui sistemi di viabilità e ambientali dell’area transfrontaliera, utilizzando gli strumenti dell’ICT.